Tourism in the Crete Senesi

- guides and information for holidays

Crete Senesi

@ Center of Sienna

Crete Senesi Sienna

Le Crete e i loro colori particolari: i grigi, i gialli chiari, gli ocra polverosi, che sfumano dalle insenature dei "calanchi" alle colline a cupola conosciute col nome di "biancane". Un paesaggio "lunare", che lascia perplessi e ammirati di fronte agli sconvolgimenti naturali che un milione di anni fa hanno permesso a queste terre di diventare cosý uniche.

Le tracce delle greggi hanno dato vita a sentieri percorsi anche dai pellegrini della Via Francigena, che sostavano nelle numerose pievi, abbazie e case coloniche che vi sono sorte in tutte le epoche. Non ci sono cattedrali e castelli a identificare questo territorio, ma solo angoli di strade ornate di cipressi, le calde acque termali, i profumi e i sapori forti, come il tartufo e il pecorino, eccellente sia fresco che stagionato, accompagnato dal miele e dai vini pregiati delle Terre di Siena.

Asciano Ŕ un borgo medievale di origini romane che viene accorpato ai domini del Granducato del Medici a metÓ del Cinquecento. Da qui partono tre bellissime strade: la Lauretana verso Siena, la via di Rapolano e la strada bianca di Monte Sante Marie. Nella cittÓ sono da visitare la basilica di Sant'Agata, le chiese di San Bernardino (sede del Museo Etrusco), di San'Agostino e di San Francesco. Una visita merita la vicina l'abbazia benedettina di Monte Oliveto Maggiore, fondata nel 1313, uno dei centri economici e culturali pi¨ attivi del Rinascimento toscano.

Buonconvento, sorto sulla confluenza dei fiumi Arbia ed Ombrone, ha origini remote, sebbene le prime notizie risalgano alla fine del XII sec. Nel 1480 entra a far parte della cittadinanza senese, ma con la caduta di Siena, nel 1559, viene integrato nei domini del Granducato di Toscana. Da visitare Ŕ il Museo di Arte Sacra della Val d'Arbia, in cui sono raccolte sono le opere provenienti da chiese e pievi sparse sul territorio delle Crete, tra cui alcune di Duccio di Boninsegna e di Matteo di Giovanni.

Monteroni d'Arbia si trova lungo il torrente dell'Arbia, con il suo borgo centrale cresciuto intorno a un mulino ad acqua risalente al I sec. a.C. al. Il trecentesco Mulino Fortificato, con la sua grande torre di mattoni in cotto, simboleggia ancora oggi l'importanza di Monteroni nella produzione agricola. Da vedere la grancia di Cuna, una fattoria fortificata nel Duecento dall'Ospedale di Santa Maria della Scala di Siena; la pieve di Corsano, sita poco fuori dal centro; il borgo di Lucignano d'Arbia con la sua romanica pieve di San Giovanni Battista.

Rapolano Terme, con la sua posizione di confine tra le Crete, la Val di Chiana e il Chianti, Ŕ stato al centro delle lotte tra Siena e Arezzo. Acquisito da Siena nel 1175, alla sua caduta nel XVI sec. viene annesso al Granducato di Toscana. Al medesimo periodo risale lo sviluppo delle sue principali attivitÓ intorno alle sorgenti termali. Le Terme di San Giovanni e il Complesso Termale dell'Antica Querciolaia sono i luoghi ideali per beneficiare al meglio delle sue acque calde. Bello da vedere il vicino borgo di Armaiolo, caratterizzato da vicoli, castelli e fortificazioni.

San Giovanni d'Asso si trova totalmente immerso nelle zone pi¨ belle delle Crete e deve la sua fama al tartufo bianco. Sviluppatosi su un'antica pieve longobarda, viene edificato tra il XII e il XIV sec. Come molti altri comuni delle Terre di Siena, le sue vicende storiche seguono le sorti della Repubblica, fino all'annessione finale al Granducato. Da visitare le chiese di San Giovanni Battista e di San Pietro in Villore; i borghi di Monterongriffoli, Montisi e Lucignano d'Asso.

Choose online bed and breakfast, hotels, and farm holidays in Sienna
through our booking online system.
It's easy, safe, and fast!

About Us | Customer Service | Site Map | Privacy Policy
english | italiano | deutsch | franšais
Sienna